Stati Generali della Green Economy: Life MGN a Rimini 5-6/11/14


Al via il 5 novembre a Rimini la III° edizione degli Stati Generali della Green Economy. Anche quest’anno l’evento è un importante momento di confronto tra oltre 100 rappresentanti di istituzioni, organizzazioni di imprese green, mondo della ricerca e associazioni operanti in Italia e in Europa. L’iniziativa è promossa dal Consiglio Nazionale della Green Economy, in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico.

Gli Stati Generali si svolgono nell'ambito di Ecomondo e quest’ anno sono dedicati al tema Lo sviluppo delle imprese della green economy per uscire dalla crisi italiana. I lavori sono stati  aperti dal Ministro dell´Ambiente, la sessione è stata dedicata a Un nuovo progetto europeo di sviluppo per una green economy con interventi di rappresentanti di istituzioni e organizzazioni europee.Nel pomeriggio si è proseguito con una serie di sessioni tematiche di approfondimento e consultazione. Gli esiti sono stati presentati la mattina successiva (6 novembre), in occasione della sessione conclusiva alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico e di numerosi imprenditori della green economy.

Il CURSA e il progetto LIFE+ Making Good Natura sono stati presenti in due sessioni. Le esperienze in tema di PES (Payment for Ecosystem Services) sono infatti uno degli assi del documento tematico su Capitale Naturale, Contabilità e responsabilità degli attori, mentre nell’ambito della sessione tematica di approfondimento L’agroalimentare di qualità ecologica nelle cinture verdi urbane: verso Expo 2015 il prof. Davide Marino (Università degli Studi del Molise e responsabile del progetto Life+Making Good Natura), ha affrontato e discusso il tema Riconnettere Agricoltura, Cibo, Comunità

Motivo di riflessione e approfondimento sono stati i temi di riqualificazione agricola di aree urbane e periurbane, la produzione di beni alimentari di qualità, le varie forme di filiera corta: dalla vendita diretta ai farmers market alle forme di consumo organizzato come i gruppi di acquisto solidale, la valorizzazione agricola delle aree verdi urbane come occasione di interventi di recupero e risanamento di quartieri periferici, lo sviluppo delle attività agroalimentari nelle aree verdi urbane e il ruolo degli agricoltori quali custodi dell’ambiente e “produttori” dei servizi eco-sistemici.

PER APPROFONDIRE

Slide intervento Davide Marino - Responsabile del progetto Life+Making Good Natura


 

 

Biodiversità Clima ed energia Sviluppo sostenibile Pianificazione Agricoltura Gestione integrata